fbpx
  • Home
  • Robot lavavetro: pulisci i vetri automaticamente [Recensione TOP 3]

Robot lavavetro: pulisci i vetri automaticamente [Recensione TOP 3]

Gli aspirapolvere robot sono degli strumenti davvero fantastici.

Con il loro aiuto mantenere il pavimento di casa pulito e splendente è davvero un gioco da ragazzi.

E per pulire i vetri delle finestre invece? C’è qualche accessorio che può facilitare le operazioni?

In realtà sì.

E diciamocelo.

Eliminare le macchie, gli aloni e la sporcizia sui vetri può essere un’impresa.

Ci vogliono un sacco di prodotti e detergenti per far tornare la superficie come nuova.

Per fortuna c’è un’alternativa molto più conveniente.

Quale sarebbe?

Il robot lavavetri.

Bestseller No. 1
PRIXTON - Robot lavavetri /Robot pulisci vetri automatico con...
1 Recensioni
PRIXTON - Robot lavavetri /Robot pulisci vetri automatico con...
  • Robot vetri adatto a vetri con e senza cornice, tavoli, superfici lisce e pareti.
  • Lavavetri robot per vetri adatto a vetri con cornice.
  • Lavavetri automatico ha sensori anti-caduta e sensori per bordi per una pulizia efficace.
OffertaBestseller No. 2
ECOVACS ROBOTICS WINBOT 950  - Robot Pulisci Vetri con Sistema...
32 Recensioni
ECOVACS ROBOTICS WINBOT 950 - Robot Pulisci Vetri con Sistema...
  • Funzioni di pulizia avanzate
  • Pulisce anche le finestre altrimenti difficili da raggiungere
  • Percorso di pulizia automatico con memoria
Bestseller No. 3
Robot Lavavetri Automatico DynaSun Home W110 Intelligente...
8 Recensioni
Robot Lavavetri Automatico DynaSun Home W110 Intelligente...
  • Il robot ha 3 programmi di pulizia automatici: Automatica Alto e Basso, Automatica Sinistra Destra, Automatica Destra Sinistra e una funzione di Pulizia Doppia (per pulire Finestre esterne o molto sporche) Inoltre il robot ha anche un programma manuale per comandare il percorso direttamente dal telecomando.
  • Non utilizzare il robot su finestre senza infissi o bordi, non utilizzarlo nei giorni piovosi e umidi. Collegare sempre la corda di sicurezza!
  • Caratteristiche

    * Robot lavavetri intelligente
    * Calcola ed effettua da solo il percorso più idoneo
    * Si tiene attaccato da solo alla finestra
    * 3 modalità automatiche di pulizia
    * Adatto a qualsiasi tipo di spessore , piastrelle, superfici liscie e finestre
    * 3 sistemi di sicurezza anticaduta
    * Si arresta automaticamente al termine della pulizia

Ne hai mai sentito parlare?

Si tratta di un prodotto sviluppato appositamente per pulire a fondo i vetri delle finestre (e non solo).

Come funzionano?

Molto semplice.

I robot pulisci vetri sono dotati di speciali ventose che usano per aderire alla finestra.

Muovendosi sulla superficie utilizzano prima del detergente e poi passano un panno in microfibra per eliminare tutta la polvere.

Poi utilizzarli è semplicissimo.

Per quanto riguarda i modelli più recenti, basta posizionarli sul vetro e penseranno loro a tutto il resto.

Robot lavavetri automatico:  le limitazioni

Prima di farti conoscere i migliori modelli che ho selezionato per te, voglio mostrarti i difetti principali di questi strumenti.

Per prima cosa, devi sapere che questi elettrodomestici possono agire soltanto su superfici spesse almeno 5 millimetri.

Non importa che gli strati di vetro siano singoli o doppi.

E lo stesso vale anche per i telai.

Poi, il robot lavavetro non conviene utilizzarlo per delle finestre troppo grandi.

Lo spazio ideale su cui possono lavorare è di 60 cm di altezza e 45 cm di larghezza.

Per quale motivo non si può usare il lavavetri robot su finestre grandi?

Perché potrebbero riscontrare dei problemi nella pulizia di spazi troppo ampi.

Sarebbero poco efficaci.

C’è dell’altro.

Utilizza i robot vetri soltanto per eliminare la polvere e lo sporco dalle finestre.

Non vanno bene per rimuovere le macchie come il grasso della cucina per esempio?

No, in quest’ultima situazione ti conviene pulire manualmente la finestra.

Il sistema di pulizia che hanno in dotazione i robot per pulire i vetri non sono molto efficaci per affrontare questa minaccia di sporco.

Voglio darti un consiglio.

Utilizza un robot per pulire i vetri soltanto per pulire finestre non:

  • Smerigliate
  • Lavorate
  • Decorate

Per quale motivo?

Perché questi elettrodomestici sono stati pensati per agire esclusivamente su superifci piane.

Se – ad esempio – dovessero incappare in delle inclinazioni o decorazioni presenti sulla superficie, il robot pulivetri le riconoscerà come ostacoli.

E così si bloccheranno.

Poi, prima di metterli in funzione, assicurati che non ci sia né vapore né condensa sul vetro.

Perché?

Perché le ventose del robot potrebbero non aderire bene e potrebbe cadere.

Come scegliere il robot pulizia vetri

Dopo averti spiegato quali sono i punti deboli di questi elettrodomestici, ora voglio aiutarti a scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.

Prima di tutto, devi sapere che esistono alcuni robot per vetri che sono in grado di lavare i vetri ed anche altre superfici.

Davvero?

Proprio così.

Si tratta di alcuni modelli che lavorano alla perfezione sul vetro, sul marmo ed anche sul piastrellato.

Questi robot per pulire vetri sono di fascia alta ed hanno un costo abbastanza sostenuto.

Per essere precisi, in questo caso non si parla più di un semplice robottino lavavetri, ma di un robot multi funzione.

Per scegliere il modello perfetto per te, devi considerare la sue modalità di pulizia.

Mi spiego meglio.

Di solito, il processo di pulizia del robot per vetro si articola in 3 fasi differenti:

  1. Lavaggio frontale del vetro ad umido: lo sporco viene raccolto e viene eliminata parte della polvere
  2. Attivazione della modalità di detersione attraverso un tergivetro in gomma: la polvere restante viene rimossa e lo stesso vale anche per i detriti presenti sulla patina umida creata precedentemente
  3. Asciugatura a secco

Tutto qui.

In genere il robot per pulizia vetri può funzionare in 2 modalità differenti:

  • Automatica
  • Manuale

Ed è meglio quella automatica o manuale?

Se devo dirti la verità, la scelta migliore sarebbe un prodotto in grado di funzionare in entrambi i modi.

In questo modo potresti selezionare l’uno o l’altro in base alle tue esigenze.

Come funziona la modalità manuale?

Molto semplice.

In questo caso controllerai direttamente il pulisci vetri robot.

Potrai indirizzarlo dove ti serve e ripassare più volte nelle zone dove il vetro è più sporco.

Per quanto riguarda la modalità automatica invece?

In questo caso devi soltanto porre il robot sulla superficie di lavoro.

Al resto penserà tutto lui.

Dopo aver aderito perfettamente sul vetro, comincerà a muoversi seguendo un moto irregolare e darà via al processo di pulizia in 3 fasi che ti ho spiegato poco fa.

Mentre sarà in movimento, l’elettrodomestico studierà attentamente anche le dimensioni della superficie (proprio come fanno i robot aspirapolvere con mappatura).

Raccolti dati a sufficienza, questi verranno elaborati per mezzo dei sensori.

Così il robot sceglierà lo schema più efficace da adottare per pulire il tutto.

I migliori prodotti nella categoria dei robot per lavare i vetri sono dotati di eccezionali protezioni laterali in gomma.

A cosa servono?

La loro funzione è assorbire eventuali urti a cui potrebbe andare incontro l’elettrodomestico quando, durante le pulizie, raggiungerà il telaio ai margini della finestra.

Il lavavetri elettrico robot può essere usato per pulire la facciata esterna della finestra?

Certo.

Ma ti suggerisco di utilizzare soltanto dei modelli più resistenti.

Ed assicurati che le finestre non siano troppo in alto.

Per quale motivo?

Così, nel caso di una malaugurata caduta, il robot non si romperà.

C’è differenza tra la pulizia della facciata interna della finestra e quella esterna?

Stiamo parlando sempre dello stesso vetro, ma ci sono alcuni aspetti da considerare.

Se lavorasse all’esterno, il pulitore vetri robot dovrebbe svolgere il proprio incarico affrontando anche l’eventuale presenza del vento.

Quest’ultimo potrebbe complicare le cose facendo perdere la presa al lavavetri e facendolo cadere.

Per evitare problemi, ti suggerisco di comprare un modello dotato di sensori avanzati (così studierà bene la superficie e l’eventuale distanza dal telaio) e che abbia una tecnologia di adesione al vetro ben salda.

Ci sono un altro paio di cose che devi sapere sul robottino pulisci vetri.

Cioè?

Se mentre è in funzione si blocca improvvisamente, può essere solo per 2 ragioni:

  1. Ha terminato il ciclo di lavaggio
  2. Ha incontrato dei problemi durante il lavoro

Quest’ultimo caso potrebbe verificarsi se la superficie di lavoro è smerigliata o non liscia.

Ma non preoccuparti.

Questo speciale elettrodomestico si bloccherà e resterà in attesa di nuove istruzioni non appena rileverà un ostacolo sul suo cammino.

E se ci fosse un guasto del robot che lava i vetri?

Nessun problema.

Di solito problemi del genere ti verranno segnalate da spie luminose o da segnali acustici che ti indicheranno con precisione qual è il problema.

Per scegliere il miglior robot lavavetri c’è un altro aspetto da considerare.

La sicurezza.

Che vuol dire?

Questi elettrodomestici lavorano con acqua e corrente, 2 elementi che possono essere pericolosi.

Ma non c’è nulla da temere.

I migliori prodotti della categoria dispongono di sistemi di sicurezza all’avaguardia che eviteranno qualsiasi incidente.

Nel caso in cui dovessi riscontrare un qualsiasi problema relativo al funzionamento del lavavetri, rivolgiti all’assistenza della casa produttrice del prodotto.

Loro ti forniranno tutte le informazioni che ti servono.

Comunque, per evitare qualsiasi problema segui questa indicazione.

La prima volta che apri la scatola con all’interno il robot vetro, guardalo attentamente.

Trattandosi di un prodotto delicato, la probabiltà di subire urti o danni durante la spedizione può essere molto alta.

Se noti qualsiasi sorta di danno sul prodotto, non metterlo in funzione.

Può essere molto pericoloso.

Per garantire un’efficienza sempre al top di questi modelli, ti suggerisco di controllarlo regolarmente.

Mentre è in funzione non allontanarti eccessivamente dal robot, perché potrebbe incontrare degli ostacoli che potrebbero farlo bloccare.

C’è qualcosa da sapere sull’autonomia di questi strumenti?

Certo.

I robot lava finestre possono funzionare:

  • A batteria
  • Con il cavo di alimentazione

Nel primo caso ti conviene ricaricarlo tra un utilizzo ed un altro.

In questo modo non ci sarà alcun rischio che possa spegnersi e bloccarsi nel bel mezzo dei lavori.

I migliori robot lavavetri: quale scegliere

In questa sezione ho selezionato personalmente 3 modelli che devi assolutamente conoscere.

Li trovi anche nella sezione robot lavavetri Amazon.

Robot lavavetri Ecovacs Robotics Winbot 950

Ecovacs Robotics Winbot 950

Se hai cercato su Internet robot lavavetri recensioni probabilmente avrai già sentito parlare del Winbot 950.

In molti hanno già acquistato questo prodotto e sono rimasti soddisfatti.

Per quale motivo?

Ora ti spiego tutto.

Questo elettrodomestico ha un apparato tecnologico di tutto rispetto.

Poi, rispetto ai suoi predecessori vanta anche la presenza dell’aspirazione dell’aria integrata.

Cosa sarebbe?

Si tratta di un processo che riduce notevolmente il tasso di errori durante le pulizie.

E non è tutto.

Il Winbot è in grado di pulire efficacemente anche i giunti ed i vetri ondulati.

Questo significa che puoi usarlo senza problemi anche per pulire le superfici senza cornici.

Si può usare questo robot lavavetri anche per la facciata esterna delle finestre?

Certo che sì.

In dotazione ha anche una corda di sicurezza che entra in gioco qualora il prodotto dovesse perdere la presa.

Puoi usare questo lavavetri per pulire:

  • Finestre
  • Porte in vetro
  • Specchi
  • Cabine doccia

E molto altro ancora.

Il Winbot 950 funziona alla perfezione su superfici con una grandezza minima pari a 60×45 cm.

Ecco come svolge le pulizie questo modello:

  1. Passaggio con panno in microfibra imbevuto di detergente per vetri con cui viene rimosso lo sporco dalla superficie
  2. Passaggio del commino per rimuovere la polvere più sottile rimasta sul vetro
  3. Passaggio del gommino per eliminare il detergente rimasto
  4. Passaggio del panno in microfibra per un’ultima sessione di pulizia sulla superficie

E non è tutto.

Ci sono altre cose che devi sapere su questo Winbot.

Per esempio?

Svolge il suo lavoro molto velocemente.

Impiega 2 minuti per pulire 1 metro quadro di superficie.

All’interno della confezione del prodotto c’è un telecomando che puoi utilizzare per gestire manualmente il robot.

Poi ha un cavo di alimentazione lungo 3 metri.

Questo è un aspetto da non sottovalutare.

Perché?

Perché in questo modo può muoversi liberamente sulla superficie in vetro senza rischiare di rimanere ingarbugliato con il filo.

Trovi questo fantastico Winbot qui ad un prezzo da vero affare.

Robot lavavetri Folletto VG100

Folletto VG100

Il secondo modello presente in questa classifica è il Folletto VG100.

Per eliminare lo sporco segue un semplice procedimento:

  1. Applica il liquido detergente sulla superficie
  2. Rimuove lo sporco
  3. Aspira la polvere rimasta

E mentre è in funzione non lascia né aloni né strisce sulla superficie.

Tra i punti di forza di questo modello ti segnalo la sua capacità di regolare automaticamente il consumo del liquido detergente.

Gestendo quest’ultimo con attenzione fa in modo che abbia una durata maggiore rispetto a quello che verrebbe utilizzato da un altro robot lavavetri.

Poi esegue con grande velocità i suoi incarichi.

E l’autonomia invece?

Il Folletto VG100 è dotato di una batteria al litio che gli permette di lavorare ininterrottamente per 30 minuti.

Tra l’altro ha anche in dotazione una serie di panni in microfibra lavabili e riutilizzabili.

Oltre a questo trovi anche il caricabatterie ed il detergente concentrato da diluire con l’acqua.

Semplice ed efficace, trovi questo Folletto qui ad un prezzo vantaggioso.

Robot lavavetri Houzetek

Robot lavavetri Houzetek

L’ultimo prodotto di cui voglio parlarti oggi è marchiato Houzetek.

Si tratta un modello molto apprezzato dal pubblico, soprattutto per il sistema UPS.

UPS?

Proprio così.

È una sigla che in italiano vuol dire sistema di alimentazione ininterrotta.

In poche parole significa che il robot può lavorare in perfetta autonomia anche 30 minuti dopo che avrai staccato la corrente.

E c’è dell’altro.

Mentre è all’opera è super silenzioso (emette meno di 70 decibel).

Puoi gestire le sue funzioni a distanza tramite:

  • L’apposito telecomando che trovi nella confezione
  • L’app per smartphone

Vanta 3 modalità di pulizia differenti.

Con un po’ di pratica puoi trovare quella che fa al caso tuo.

Inoltre si muove sfruttando le rotte ottimizzate e dei programmi di lavoro preimpostati.

Configurarlo è davvero semplice, grazie anche alle istruzioni in italiano presenti all’interno della confezione.

Sul web trovi facilmente dei pezzi di ricambio che puoi acquistare nel caso di guasti.

Le persone che l’hanno comprato sono rimasti soddisfatti soprattutto per la grande potenza d’aspirazione che questo Houzetek ha in dotazione.

Trovi questo modello qui ad un prezzo fantastico.